Regione Veneto

Attività Produttive

Attività di vendita › Vendita all'interno di mercati comunali coperti

Il commercio al dettaglio su aree pubbliche è l’attività di vendita di merci al dettaglio (alimentare o non alimentare) e la somministrazione di alimenti e bevande effettuate sulle aree pubbliche, comprese quelle del demanio lacuale, o sulle aree private delle quali il comune abbia la disponibilità, attrezzate o meno, coperte o scoperte.
Per posteggio si intende la parte di area pubblica o privata della quale il comune abbia la disponibilità, che viene data in concessione all’operatore autorizzato all’esercizio dell’attività commerciale.
Per svolgere l’attività sopra descritta occorre essere in possesso dei seguenti requisiti:
Requisiti soggettivi
Requisiti morali e professionali previsti dall’articolo 71 del D.Lgs. n. 59/2010.
Se l’attività commerciale viene svolta in forma societaria il possesso dei requisiti professionali (nel caso di vendita di prodotti del settore alimentare e di somministrazione di alimenti e bevande)  è richiesto con riferimento al legale rappresentante oppure ad altra persona specificamente preposta o delegata all’attività commerciale.
Il possesso dei requisiti morali deve essere autocertificato dal legale rappresentante, da altra persona preposta all’attività commerciale, e da tutti i componenti del consiglio di amministrazione in caso di S.p.A. e S.r.l., dai soci accomandatari nel caso di S.a.s., dai soci amministratori nel caso di S.n.c. 
 
Requisiti  oggettivi per l’esercizio dell’attività:
Nel caso di esercizio dell’attività di vendita di prodotti alimentari e di somministrazione alimenti e bevande, i relativi mezzi mobili devono rispettare i requisiti igienico-sanitari previsti dalle leggi e regolamenti vigenti in materia. 
 
Modalità di esercizio:
L’esercizio dell’attività di commercio su aree pubbliche è soggetto ad apposita autorizzazione rilasciata a persone fisiche, a società di persone, a società di capitali regolarmente costituite o cooperative.
L’autorizzazione all’esercizio dell’attività di vendita sulle aree pubbliche su posteggi dati in concessione è rilasciata dal comune sede del posteggio previa pubblicazione dei dati concernenti i posteggi da assegnare in concessione e formulazione della relativa graduatoria.
Tale autorizzazione abilita anche all’esercizio dell’attività in forma itinerante nell’ambito del territorio della regione in cui è stata rilasciata e alla partecipazione alle fiere che si svolgono sul territorio nazionale.
Il titolare dell’autorizzazione deve iniziare l’attività assolvendo agli obblighi amministrativi, previdenziali, fiscali ed assistenziali previsti dalle disposizioni vigenti (attestazione di cui all’art. 21, comma 9 della L.R. n°06/2010 e carta di esercizio di cui all’art. 21, comma 10 della medesima legge regionale).  
 
Rilascio nuove autorizzazioni:
Le autorizzazioni per nuove concessioni vengono rilasciate solo previa verifica della disponibilità delle aree. In attesa della definizione del piano delle aree, gli uffici procedono con i subingressi su posizioni già esistenti.
La domanda deve essere presentata al comune sede di posteggio, entro il termine di 60 giorni dalla pubblicazione dei dati concernenti i posteggi da assegnare in concessione, con le indicazioni del posteggio di cui si richiede la concessione.

In tale domanda l’interessato dichiara:
a)    i dati anagrafici e il codice fiscale;
b)    il possesso dei requisiti di cui all’art. 71 del D.Lgs. n. 59/2010;
c)    il settore o i settori merceologici;
d)    di non possedere più di una autorizzazione e relativa concessione di posteggio nello stesso mercato;
e)    la denominazione del mercato, il giorno di svolgimento, l’indicazione delle caratteristiche del posteggio chiesto in concessione. 

Ai fini del rilascio o dei rinnovi delle concessioni dei posteggi l’art.70 comma 5 del D.Lgs. 59/10 rinvia la definizione dei relativi criteri ad un’intesa con la Conferenza Unificata.
I posteggi ubicati in parte del territorio comunale diverse dalle aree mercatali, sono assegnati dal comune con criteri e modalità dal medesimo stabiliti nel rispetto della normativa statale e regionale vigente.

Ritiro dell’autorizzazione in caso di prodotti alimentari:
In presenza di vendita di prodotti alimentarie somministrazione di alimenti e bevande, contestualmente al ritiro dell’autorizzazione, occorre presentare:
  • SCIA Mod. A;
  • Descrizione strutture utilizzate per l’esercizio del commercio su aree pubbliche;
  • Elenco e tipologia dei mezzi utilizzati;
  • Copia della ricevuta di versamento oneri alla ASL;
  • Copia della ricevuta di versamento dei diritti di segreteria;
  • Copia del documento di riconoscimento del dichiarante.
Per comunicare subingresso (trasferimento in proprietà o gestione dell’impresa) e variazioni dell’attività (sospensione, modifiche soggetti titolari di requisiti), indipendentemente dai settori merceologici interessati, ènecessario presentare:
  • SCIA Mod. B;
  • scheda 2, (se previsto settore alimentare e/o società);
  • certificazione notarile (se dovuta);
  • Autorizzazione del precedente titolare;
  • Copia del documento di riconoscimento valido del dichiarante;
  • Copia della ricevuta di versamento oneri alla ASL;
  • Copia della ricevuta di versamento dei diritti di segreteria.
Per la cessazione dell’attività presentare
  • SCIA Mod. B;
  • Autorizzazione comunale;
  • Copia del documento di riconoscimento valido del dichiarante;
  • Copia della ricevuta di versamento dei diritti di segreteria.
 
 
PAGAMENTO DIRITTI, IMPOSTE E ONERI:
L’importo da pagare ammonta a:
-  euro xxx,xx per imposte;
-  euro xxx,xx per tasse ;
-  euro xxx,xx per diritti di segreteria.

Il pagamento deve essere effettuato con le seguenti modalità:
XXXXXXXXXXXXXX
Ritiro autoriz. prodotti alimentari
Ritiro dell'autorizzazione in caso di PRODOTTI ALIMENTARI, per commercio con concessione di posteggio nel mercato o di posteggio isolato o di posteggio isolato con chiosco oppure per commercio in forma itinerante.
Durata: 30gg

Iter della pratica

Modulistica

  •  SCHEDA ANAGRAFICA (compilato automaticamente)
  • SCIA Modello A
Subingresso in attività di vendita all'interno di mercati comunali
Durata: 30gg

Iter della pratica

Modulistica

  •  SCHEDA ANAGRAFICA (compilato automaticamente)
  • SCIA Modello B
  • Scheda 2
Cessazione attività di vendita all'interno di mercati comunali
Durata: 30gg

Iter della pratica

Modulistica

  •  SCHEDA ANAGRAFICA (compilato automaticamente)
  • SCIA Modello B
La normativa per questa attività non è presente
torna all'inizio del contenuto