Regione Veneto

Bonus Utenze (ENERGIA ELETTRICA, GAS E ACQUA) Ed Utilizzo Apparecchi Elettromedicali

Descrizione:
Il Bonus Sociale, introdotto dal Governo italiano con Decreto ministeriale del 28/12/2007 e gestito dalla piattaforma S.G.A.T.E. in collaborazione con l’Autorità di regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA) e con i Comuni, consiste nella riduzione della spesa per i consumi energetici sostenuti dai cittadini in presenza di determinati requisiti economici e tecnici.

Tre tipi di bonus:
ELETTRICO
attivabile dai clienti domestici a basso reddito (disagio economico) o in gravi condizioni di salute tali da richiedere l'utilizzo di apparecchiature elettromedicali necessarie per la loro esistenza in vita, indipendentemente dalla situazione economica familiare (disagio fisico).

GAS
attivabile dai clienti domestici, individuali o condominiali, in condizioni di disagio economico; la riduzione viene applicata esclusivamente sui consumi del gas metano distribuito a rete.

IDRICO
attivabile dai clienti domestici, individuali o condominiali, in condizioni di disagio economico sui consumi dell’acqua gestita dal Servizio Idrico Integrato; questo bonus è stato introdotto dal 01/07/2018.
 
Dove rivolgersi:
Ufficio Servizi Sociali del Comune di Nervesa della Battaglia
 
Requisiti:
  1. essere residente nel Comune presso il quale si fa la domanda;
  2. essere un utente domestico di energia elettrica / gas / acqua (il punto di fornitura per il quale si richiede la compensazione deve coincidere con la propria dimora);
  3. per il disagio economico, essere in possesso di un indicatore ISEE per il proprio nucleo famigliare pari o inferiore a 8.265,00= (valore aggiornato all’1/01/2020) elevabile fino a 20.000,00= se con più di 3 figli fiscalmente a carico;
  4. per il disagio fisico, essere in possesso di una certificazione ASL che attesta l’utilizzo da parte di un componente del nucleo familiare delle apparecchiature elettromedicali necessarie per l’esistenza in vita; la domanda va presentata dall'intestatario della fornitura elettrica (che può anche non coincidere con l’utilizzatore delle apparecchiature);
  5. se il richiedente è titolare del Reddito di Cittadinanza/Pensione di Cittadinanza dev’essere fornito, oltre all’attestazione ISEE, del protocollo della pratica e la data di inizio validità del Rdc/della Pdc; nello specifico, le attuali disposizioni normative (Legge n. 26/2019, istitutiva del RdC/PdC, e conseguente adeguamento del sistema SGATE dal 20/05/2019 con Deliberazione 165/2019/R/COM e successiva Determina 01/2019-DACU del 17/05/2019 emanate da ARERA) hanno disposto l'estensione dei requisiti per l'accesso al bonus elettrico e al bonus gas dei cittadini titolari di RdC o PdC, anche in deroga alle soglie ISEE già previste. Dall’1/01/2020 la deroga è stata estesa anche al bonus idrico.
Documentazione da presentare:
E' possibile fare richiesta del bonus in ogni momento dell'anno.
In caso di esito positivo, l’agevolazione diventa effettiva il secondo mese successivo all’attivazione.
La durata dell’agevolazione è pari a 12 mesi e può essere rinnovata, con apposita domanda di rinnovo, entro un mese dalla scadenza.
Per presentare la domanda è necessario presentarsi presso lo sportello comunale dedicato muniti di:
• Attestazione ISEE in corso di validità (emessa dall’INPS, la si ottiene recandosi presso un CAAF, è gratuita),
• documento di identità e codice fiscale (o tessera sanitaria) del titolare della fornitura,
• fattura completa della fornitura di energia elettrica / gas / acqua,
• certificazione ASL (in caso di disagio fisico).

Nel caso in cui la domanda non sia presentata dal titolare della fornitura, è necessario presentare anche delega e documento di identità del delegante.

Valore dei Bonus/Simulazioni:

ENERGIA ELETTRICA – DISAGIO ECONOMICO
Vedi la parte “Quanto vale il bonus per il disagio economico?”
https://www.arera.it/it/consumatori/ele/bonusele_ec.htm#valore
ENERGIA ELETTRICA – DISAGIO FISICO:
Vedi la parte “Quanto vale il bonus per il disagio fisico?”
https://www.arera.it/it/consumatori/ele/bonusele_df.htm#val1
GAS
https://www.arera.it/it/consumatori/gas/Bonus%20Gas.htm
ACQUA
Vedi la parte “Quanto vale il bonus acqua?”
https://www.arera.it/it/consumatori/idr/bonusidr.htm#valore1
 
Variazioni anagrafiche:
Se durante il periodo di godimento del bonus il cittadino effettua delle variazioni anagrafiche (se cioè trasferisce la sua residenza in altro Comune italiano o cambia indirizzo all’interno dello stesso Comune di residenza), dovrà recarsi presso lo sportello comunale dedicato per effettuare nuovamente la domanda. In questo caso il bonus sarà trasferito sulla nuova abitazione e sarà applicato fino alla scadenza originaria del diritto.

Variazioni del nucleo familiare:
L’aumento o la diminuzione del numero dei componenti del nucleo familiare non fanno variare l’importo del bonus durante i 12 mesi di godimento e non devono essere comunicati allo sportello comunale dedicato. Tale informazione verrà recepita al momento dell’eventuale rinnovo della domanda.

Variazioni del reddito familiare:
Analogamente alla variazione del numero di componenti, anche le variazioni della situazione reddituale e patrimoniale famigliare verranno recepite solo al momento dell’eventuale rinnovo della domanda
 
Cessazione dell’utilizzo delle apparecchiature elettromedicali:
Il cessato uso delle apparecchiature elettromedicali salvavita deve essere tempestivamente comunicato dal cittadino alla società che lo rifornisce di energia elettrica, la quale, a sua volta, lo notifica all’autorità che distribuisce l’agevolazione. L’agevolazione è interrotta a decorrere dal primo giorno del mese successivo alla notifica.

Modulo Ammissione/Rinnovo Bonus - Disagio Economico

Modulo Ammissione Disagio Fisico







 
torna all'inizio del contenuto