Regione Veneto

Cerimonie del Solstizio 2020

Pubblicata il 22/06/2020

Cerimonie Commemorative
della Battaglia del Solstizio
e della M.O.V.M. Magg. Pil. F. Baracca


 
--------

Si sono svolte domenica 21 giugno 2020 le tradizionali Cerimonie del Solstizio presso il Sacrario Militare del Montello e il Sacello Francesco Baracca, in occasione del 102° Anniversario della Battaglia del Solstizio e della morte dell’Asso degli Assi dell’Aviazione Italiana, Medaglia d’Oro al Valor Militare.
Alle Cerimonie, organizzate dall’Amministrazione Comunale di Nervesa della Battaglia con il prezioso supporto del 5° Reggimento Artiglieria Terrestre di Portogruaro e dal 51° Stormo di Istrana, sono intervenute Autorità Civili e Militari, le Associazioni Combattentistiche e d’Arma di Nervesa della Battaglia, l’Associazione Arma Aeronautica e l’Associazione Nazionale Arma di Cavalleria.
Il programma della Commemorazione, per poter garantire il rispetto delle misure di prevenzione in ordine all’emergenza sanitaria in corso, ha dovuto inevitabilmente subire una rimodulazione. Molte delle Associazioni che tradizionalmente avrebbero preso parte alla Cerimonia non sono per questo potute essere presenti: il Sindaco di Nervesa della Battaglia, Fabio Vettori, ha voluto ricordarle rivolgendo loro << un grato pensiero per l’attenzione e il legame che sempre hanno dimostrato nei confronti di questa cerimonia così sentita per tutti noi, auspicando sinceramente di poter tornare l’anno prossimo a commemorare tutti insieme questo anniversario>>.
Al Sacrario Militare, il Sindaco Vettori, il Prefetto di Treviso Maria Rosaria Laganà e il Comandante del 5° Reggimento Superga, Colonnello Gianluca Figus, dopo gli Onori alla Bandiera hanno deposto una corona di alloro presso l’Altare del Pio Tempio, in ossequio a tutti i Caduti della Prima Guerra Mondiale.
Al termine della celebrazione della Santa Messa, officiata dal Cappellano Militare del 51° Stormo di Istrana, Don Angelo Sacchiero, il Sindaco ha rivolto un messaggio di saluto a tutti i presenti. Nel suo intervento, ha ricordato gli avvenimenti bellici che sul Montello e a Nervesa della Battaglia, paese che perse la quasi totalità del suo patrimonio urbano, artistico e culturale, si compirono in maniera tanto crudele e ha reso omaggio alla figura della M.O.V.M. Maggiore Pilota Francesco Baracca che proprio sul Montello, il 19 giugno 1918, perse la vita tra le acque del Piave, fiume Sacro alla Patria, e il bosco del Montello. Il Sindaco, menzionando la difficile prova che tutti, negli ultimi mesi, sono stati chiamati ad affrontare, ha voluto ringraziare quanti si sono prodigati con abnegazione e spirito di sacrificio a favore del prossimo nella lotta al nemico invisibile, in primis Medici, Infermieri, Personale socio-sanitario, Volontari della Protezione Civile e della Croce Rossa Italiana, le Forze dell’Ordine, le Istituzioni e gli Addetti ai servizi essenziali. Il Primo Cittadino ha indirizzato un particolare sentimento di gratitudine alla Protezione Civile di Nervesa della Battaglia, Gruppo Comunale e Alpini, alla Croce Rossa Italiana Gruppo di Nervesa della Battaglia e a tutti i Volontari, che nel periodo di intensa emergenza sanitaria hanno fornito, e stanno fornendo a tutt’oggi, un’essenziale assistenza alla Popolazione e alle fasce più deboli. Il Sindaco Vettori ha concluso sottolineando l’importanza delle Forze Armate, <>, ed evidenziando gli ideali della pace, del rispetto per gli altri e della democrazia, principi che <>.
Successivamente, il Comandante del 5° Reggimento Superga, Col. Gianluca Figus, nel suo messaggio ha reso onore all’impegno di tutti i soldati al fronte che con estremo coraggio e amor patrio hanno sacrificato la propria vita per garantire alle generazioni future la pace quale elemento fondante di ogni Comunità.
Il Presidente della Regione del Veneto, Dott. Luca Zaia, sebbene non abbia potuto garantire la propria presenza alla Cerimonia, ha inviato un messaggio di saluto di cui il Sindaco Vettori ha dato lettura al termine della Cerimonia.
La Commemorazione è poi proseguita al Sacello Baracca, dove il Sindaco del Comune di Lugo ha ricordato la figura di Francesco Baracca e il suo spirito di cavalleresco rispetto verso l’avversario sconfitto, principio che l’Asso degli Assi ha sempre affiancato alla sua opera di difesa della Patria.
La cerimonia si è conclusa con l’intervento del Comandante il 51° Stormo di Istrana, Col. Massimiliano Pasqua, il quale, oltre ad onorare la figura del Maggiore Pilota Francesco Baracca, ha ritratto il valore e l’impegno delle donne e degli uomini dell’Aeronautica Militare, impegnati ogni giorno nella difesa della pace.




 
 

Categorie news

Facebook Twitter
torna all'inizio del contenuto