Regione Veneto

Nuova IMU - Acconto anno 2020. Informativa ai Contribuenti

Pubblicata il 05/06/2020

NUOVA IMU (Imposta Municipale Unica) ACCONTO anno 2020: INFORMATIVA AI CONTRIBUENTI 

La Legge di Bilancio 2020 (n. 160/2019, commi 738-783) ha abolito la I.U.C. (Imposta Unica Comunale) e attuato l’unificazione di IMU e Tasi nella nuova IMU, definendo un nuovo assetto del tributo immobiliare, sia pure con forti tratti di continuità con la disciplina previgente.

Il presupposto dell'imposta rimane il possesso di immobili: sono confermate l'esenzione per  l'abitazione principale, o assimilata (salvo che si tratti di un'unita' abitativa classificata nelle categorie catastali A/1, A/8 o A/9) e per le relative pertinenze e l'imposizione su tutti gli altri immobili e sui terreni agricoli.

Ai sensi della nuova norma l'importo del versamento della prima rata di acconto è pari alla metà del totale versato, a titolo di Imu e Tasi, per l'anno 2019, e deve essere effettuato indicando come unico codice tributo esclusivamente il codice tributo IMU già utilizzato nel 2019.

Lo stato di emergenza sanitaria determinato dalla diffusione dell'epidemia da Covid-19 nel territorio nazionale sembrava aver persuaso gli Organi di Governo al rinvio all'autunno della scadenza di questo tipo di adempimenti fiscali. Purtroppo, ad oggi, non vi è alcuna certezza circa un'eventuale proroga legislativa in tal senso, e resta di fatto confermata la scadenza della prima rata di acconto alla data del 16 giugno 2020, con le modalità indicate dalla Legge n. 160/2019.

Tuttavia, visto l'attuale contesto normativo in continua evoluzione che potrebbe apportare ulteriori modifiche ed integrazioni in fase di conversione in Legge del 'Decreto Rilancio', questa Amministrazione non ritiene opportuno procedere al consueto calcolo e invio massivo del conteggio dell'imposta, riservandosi di comunicare entro la fine di luglio gli importi dovuti, quando la normativa si sarà assestata in modo definitivo.
 
Si ritiene inoltre che in questo contesto possa trovare applicazione l'art. 10 c. 3 della Legge n. 212/2000 (c.d. Statuto del Contribuente) in base al quale quando persistono obbiettive condizioni di incertezza normativa in ambito di applicazione della norma tributaria non possono essere applicate sanzioni per il tardivo pagamento della rata di acconto.
 
In ogni caso si ricorda che sul sito internet del Comune www.comune.nervesa.tv.it è disponibile il servizio di calcolo IMU e stampa del relativo modello F24.
 
Ulteriori informazioni possono essere richieste telefonicamente all'Ufficio Tributi ai numeri 0422/886239 - 886208 o via mail all'indirizzo tributi@comune.nervesa.tv.it.

Allegati

Nome Dimensione
Allegato F24-SEMPLIFICATO EDITABILE.pdf 659.33 KB

Categorie news

Facebook Twitter
torna all'inizio del contenuto