Regione Veneto

25 Aprile 2020 | Messaggio del Sindaco

Pubblicata il 25/04/2020

75° Anniversario della Liberazione
25 Aprile 2020

Messaggio del Sindaco

Rivolgo un cordiale saluto a tutti i Cittadini, a tutte le Autorità Civili e Militari, alle Associazioni d’Arma, alla Protezione Civile e alla Croce Rossa Italiana, ai Gruppi Alpini e alle Associazioni di Volontariato che idealmente sono presenti e che tradizionalmente avrebbero preso parte alla Commemorazione.

Purtroppo quest’anno a causa dell’emergenza COVID-19 non è stato possibile concretizzare una cerimonia corale, anche in ragione delle indicazioni trasmesse dall’Ufficio del Cerimoniale di Stato della Presidenza del Consiglio dei Ministri che ha invitato a prevedere la presenza alla commemorazione della sola Autorità deponente.

75 anni dopo, ricordiamo il 25 aprile in maniera molto diversa rispetto ai precedenti anniversari. È un 25 aprile in cui la Memoria del sacrificio per la Liberazione si affianca alla sofferenza che in questo periodo purtroppo l’emergenza coronavirus ci ha fatto conoscere ed affrontare.
È un 25 aprile che con forza, ancora una volta, ci invita ad appellarci ai valori della solidarietà, del rispetto, della lealtà, della volontà di riscatto e della libertà che sono insiti nella nostra Società quali elementi essenziali e imprescindibili.
Ricordare la Liberazione significa quindi imprimere nella nostra coscienza il sacrificio di migliaia di persone che seguendo gli ideali di amor patrio, democrazia e giustizia ci hanno restituito un Paese libero.

Se oggi viviamo in una “Repubblica democratica fondata sul lavoro”, come recita la nostra Costituzione, lo dobbiamo al coraggio e alla forza di tante persone che hanno voluto fortemente difendere la propria Patria auspicando per tutti la libertà, la dignità di avere un lavoro e una casa e la possibilità di avere accesso all’istruzione quale base fondamentale per accrescere il bagaglio culturale di ognuno di noi.
Le Istituzioni in primis devono sostenere percorsi di educazione nelle scuole, incentivare la collaborazione tra scuola e territorio, fornire ai nostri ragazzi l’opportunità di intraprendere un personale percorso di conoscenza della storia, indispensabile per comprendere il passato, affrontare il presente e costruire il futuro.

Il 25 aprile ci ricorda inoltre che il rinnovamento e la fiducia sono le condizioni necessarie per far fronte a tutti i problemi economici e sociali che ogni giorno si inseriscono nel nostro cammino, ancor di più nell’attuale realtà di emergenza che ci sta costringendo ad un cambiamento delle nostre abitudini.

Concludo rivolgendo un doveroso e sincero grazie di cuore a quanti stanno combattendo in prima linea una difficilissima battaglia: mi riferisco alle Istituzioni governative, regionali e locali, ai Medici, agli Infermieri, a tutto il Personale Sanitario, a tutti coloro che ci garantiscono i servizi essenziali e a tutto il mondo del Volontariato, che soprattutto in questi frangenti dimostra quanto sia grande il cuore della nostra gente.

Grazie anche a tutti i Cittadini, perché con il loro impegno e i loro sforzi nel rispettare le misure di prevenzione del contagio stanno garantendo l’efficacia delle cure del personale sanitario e stanno contribuendo alla lotta contro il coronavirus.

A tutti Voi un sincero Augurio per un buon 25 Aprile, con l’auspicio che questa ricorrenza possa infondere un pizzico di speranza e di forza per superare la difficile prova che sta sottoponendo il nostro Paese e il mondo intero a sforzi enormi e che sta colpendo soprattutto quella generazione che con impegno e sofferenza ha costruito l’Italia in cui oggi noi possiamo vivere.

Il Sindaco Fabio Vettori


Allegati

Nome Dimensione
Allegato 25 Aprile_ 1.jpg 5.04 MB
Allegato 25 Aprile _ 2.jpg 3.54 MB
Allegato 25 Aprile _ 3.jpg 3.57 MB

Categorie news

Facebook Twitter
torna all'inizio del contenuto