Regione Veneto

Spazio ascolto telefonico

Pubblicata il 23/04/2020

Il Comune di Nervesa della Battaglia aderisce allo Spazio Ascolto Telefonico, unendosi ai Comuni di Montebelluna, Trevignano, Valdobbiadene, Vidor, Segusino, Altivole e l’Unione dei Comuni della Marca Occidentale, quindi Vedelago, Riese Pio X, Resana e Loria. A partire da oggi i cittadini e le cittadine di Nervesa potranno fare riferimento allo Spazio di Ascolto Telefonico per l’intero periodo dell’emergenza COVID-19. Si ricorda che lo Spazio di Ascolto è una trasformazione degli Spazi Donna di una parte dei Comuni aderenti all’iniziativa.

L’iniziativa parte dalla consapevolezza dell’ente gestore degli Spazi Donne sopra descritti, la Cooperativa Una Casa per l’Uomo, della fragilità di alcune situazioni specifiche legate alla solitudine, alla difficoltà di socializzazione, di inclusione nel tessuto sociale, di forte difficoltà, a volte anche nella coppia, che vivono alcune donne. Tale situazione in realtà rappresenta una drammatica conseguenza della mancanza di Pari Opportunità più in generale, ma che afferisce anche alla peculiare specificità di questi territori.

Le donne, quindi, come il target potenzialmente più messo a dura prova dalle restrizioni delle inter-relazioni sociali prescritte dalle ordinanze governative in questo periodo di emergenza. Ma non solo.

In questo momento particolarissimo di vita, anche gli uomini possono ritrovarsi a vivere queste estreme difficoltà, poiché potenzialmente strappati da una quotidianità spesso molto legata alla socializzazione e alla rete lavorativa. La decisione è stata, quindi, unanime di trasformare uno spazio che solitamente è dedicato solamente alle donne, in uno spazio telefonico di supporto, ascolto, orientamento, per tutti e tutte.

La popolazione potrà telefonare al numero 3336185371 in un orario unificato e uniformato dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 12.00, e dal lunedì al giovedì dalle 15.00 alle 18.00.

I servizi specifici saranno i seguenti:
• Informazione e orientamento rispetto a tutte le tematiche già di afferenza degli Spazi Donne e quindi:
o Orientamento per la ricerca lavorativa, l’imprenditorialità e la formazione professionale
o Orientamento, ascolto e supporto per la conciliazione dei tempi di vita e lavoro
o Orientamento per il supporto legale
o Primo ascolto psicologico, coaching individuale, e orientamento ad altri servizi psicologici più specifici
o Orientamento in caso di violenza domestica, mobbing, stalking, ecc.
• Informazioni e orientamento rispetto ai servizi specifici attivati dai Comuni aderenti per il supporto alla popolazione in questa fase emergenziale;
• Orientamento alle indicazioni governative rispetto alle norme di comportamento in questo periodo emergenziale.


Categorie news

Facebook Twitter
torna all'inizio del contenuto